Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 11 fino 20 di 26

Discussione: Banche

          
    Bookmark and Share
  1. #11
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    BANCHE: MERRILL LYNCH, PRIMA DI TRIMESTRALI BUY PER UNICREDIT E INTESA

    (ASCA) - Roma, 10 mag - Nella settimana delle trimestrali dei
    sei maggiori gruppi bancari italiani, Unicredit e Intesa
    SanPaolo presentano una raccomandazione Buy da parte di
    Merrill Lynch. Per gli analisti della banca Usa, il target
    price su Unicredit e' 2,80 euro, su Intesa SanPaolo e' 3,5
    euro.
    Ubi e Bpm presentano raccomandazione Neutral con target
    price rispettivamente a 10,5 e 5 euro.
    Banca Monte Paschi di Siena e Banco Popolare presentano
    raccomandazione Underperform con target price rispettivamente
    a 1,20 e 5 euro.
    Morgan Stanley ha invece sospeso la copertura di
    Unicredit, Intesa San Paolo e Banca Monte Paschi di Siena a
    causa delle dimissioni dell'analista che se ne occupava.
    red-men/sam/rob

  2. #12
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    13/12/2010 19:33 - Moody's: confermato outlook negativo su comparto bancario UK
    oody's Investors Service ha annunciato di aver confermato l’outlook “negativo” sul comparto bancario della Gran Bretagna a causa dell’andamento dell’economia d’Oltremanica e del progressivo ritiro delle misure statali di sostegno al settore.

  3. #13
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    Banche, vince il nervosismo: MPS -1,9%

    Edoardo Fagnani lunedì, 4 aprile 2011 - 18:09
    TAG: monte dei paschi di siena , intesasanpaolo , unicredit
    Quotazioni: UNICREDIT INTESA SANPAOLO BCA MPS


    Seduta all’insegna del nervosismo per i bancari, sulle ipotesi di ricapitalizzazione dei principali istituti italiani. Monte dei Paschi di Siena ha registrato una flessione dell’1,85% a 0,875 euro. Secondo quanto scritto su Il Sole 24 Ore di domenica, l’istituto toscano potrebbe procedere con una ricapitalizzazione. L’ammontare è stimato nell’ordine dei 2 miliardi di euro. IntesaSanpaolo ha recuperato lo 0,95% a 2,13 euro. Secondo quanto scritto su Il Sole 24 Ore di sabato, l’eventuale aumento di capitale dell’istituto comporterebbe un miglioramento del Core Tier 1 dall’attuale 7,9% al 9,5%. Le nuove azioni potrebbero essere emesso con uno sconto del 25-30%. Unicredit ha subito un ribasso dell’1,66% a 1,718 euro. Il numero uno dell’istituto, Federico Ghizzoni, ha ribadito che la banca non ha necessità di una ricapitalizzazione. Ghizzoni ha precisato che Unicredit rispetta già i parametri fissati nella normativa Basilea3. Mediobanca è salita dello 0,41% a 7,33 euro. Secondo quanto riportato da alcune agenzie, l’istituto di Piazzetta Cuccia starebbe preparando l’emissione di un bond della durata di 5,5 anni. Le prime indiscrezioni indicano un rendimento equivalente al tasso mid swap con durata simile, maggiorato di 157 punti base. Il Banco Popolare e UBI Banca hanno perso rispettivamente l’1,03% a 2,112 euro e il 2,04% a 5,99 euro. Gli analisti di KBW hanno tagliato a 2 euro (da 4,4 euro) e a 6,3 euro (da 7,4 euro) il prezzo obiettivo sui due istituti. Gli esperti hanno peggiorato ad “Underperform” (farà peggio del mercato) il rating sulle due banche. Sempre KBW ha ridotto da 2,8 euro a 2,7 euro il target price sulla Popolare di Milano (-1,77% a 2,662 euro). Gli esperti hanno ribadito il giudizio “Underperform”.

  4. #14
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    MF-DJ NEWS
    0313:29 giu 2011Testo:
    MILANO (MF-DJ)--L''Italia si colloca all''ottavo posto in termini di
    attivita'' domestiche bancarie, sesta tra i Paesi del G7 e alle spalle di
    Cina e Spagna. E verra'' superata nei prossimi decenni da Brasile, India e
    Messico.

    Lo spiega il rapporto "Banking in 2050", redatto da PwC, da cui emerge
    che, sempre a riguardo dell''Italia, le previsioni indicano una modesta
    crescita degli attivi dai circa 3 mila miliardi di dollari statunitensi
    riportati nel 2009 a circa 4 mila del 2030 e 5,6 previsti per il 2050.

    Secondo le previsioni di PwC, nei prossimi vent''anni l''Italia verra''
    dunque sopravanzata dall''India e nei vent''anni successivi da Brasile,
    Russia e Messico, collocandosi nel 2050 all''undicesimo posto dopo aver
    superato la sola Spagna.

    "Il mercato bancario Italianodovrebbe evidenziare nel medio e lungo
    periodo tassi di crescita sensibilmente inferiori a quelli dei paesi
    dell''E7 e in talune circostanze anche inferiori ad altri paesi del G7", ha
    commentato Pierfrancesco Anglani, Partner Financial Services di PwC,
    aggiungendo che "sara'' fondamentale per il nostro sistema bancario la
    capacita'' di sapersi adattare ai cambiamenti regolamentari, ritrovando
    livelli di redditivita'' soddisfacenti e sostenibili".

    Secondo il manager, sara'' fondamentale "la capacita'' delle nostre banche
    di ritornare ad avere un ruolo attivo nello sviluppo economico del Paese.
    Nel frattempo e'' ragionevole attendersi che le banche cinesi e degli altri
    paesi dell''E7 possano giocare un ruolo significativo nel mercato europeo
    nei prossimi decenni".
    com/ofb

    (fine)

    MF-DJ NEWS
    0313:29 giu 2011

  5. #15
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    Fsb: inserisce 29 banche in elenco Sifi
    Ora: 04/11/2011 15:32
    Testo:
    MILANO (MF-DJ)--Il Financial Stability Board ha individuato 29 banche da
    inserire nell''elenco delle istituzioni finanziarie di importanza sistemica
    (Sifi).

    Gli istituti inseriti nell''elenco, si legge in una nota, sono: Bank of
    America, Bank of China, Bank of New York Mellon, Banque Populaire CdE,
    Barclays, Bnp Paribas, Citigroup, Commerzbank, Credit Suisse, Deutsche
    Bank, Dexia, Goldman Sachs, Credit Agricole, Hsbc, Ing Bank, Jp Morgan
    Chase, Lloyds Banking Group, Mitsubishi UFJ FG, Mizuho FG, Morgan Stanley,
    Nordea, Royal Bank of Scotland, Santander, Societe Generale, State Street,
    Sumitomo Mitsui FG, Ubs, Unicredit e Wells Fargo.
    red/mur
    rosario.murgida@mfdowjones.it

  6. #16
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    Banche, sofferenze a 102 miliardi di eurodi Edoardo Fagnani - 20 nov 2011 ore 20:40

    La Banca d’Italia ha scritto che a fine settembre le sofferenze bancarie ammontavano a 102 miliardi di euro, in aumento del 40% rispetto ai 72,9 miliardi dello stesso mese del 2010.

  7. #17
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    EBA, domani i dati su ricapitalizzazione banche
    07 dicembre 2011 - 18.26Altre News


    La European Banking Authority (EBA) pubblicherà domani alle 18.00 le nuove stime sulle necessità di capitale delle banche europee. Sempre domani, alla stessa ora, le banche renderanno noti i loro risultati individuali sui rispettivi siti internet che saranno pubblicati entro le 18.30 dalle autorità nazionali.

  8. #18
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    Eba troppo rigorosa (Class Cnbc)
    Ora: 09/12/2011 15:36
    Testo:
    MILANO (MF-DJ)--"La decisione dell''Eba mi sembra troppo rigorosa,
    soprattutto nei confronti delle banche italiane che sono solide. Il
    problema e'' piu'' psicologico c''e'' la paura che la situazione peggiori". Lo
    ha affermato Wolfram Mrowetz, a.d. di Alisei Sim, ai microfoni di
    Class-Cnbc (televisione del gruppo Class E. che assieme a Dowjones & Co.
    controlla quest''agenzia) commentando la decisione dell''European Banking
    Authority, che ha stabilito quanto gli istituti bancari europei dovranno
    raccogliere entro giugno. In riferimento poi al summit di Bruxelles e
    all''accordo allargato ora a 26 Paesi l''esperto ha spiegato che "e'' un
    fattore psicologico positivo, rispetto alle prospettive di questa mattina.
    Sembra che ora tutti abbiano percepito quanto e'' importante salvaguardare
    l''euro".
    red/tv/vit

    (fine)

  9. #19
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    banche italiane, ''net loser'' da risultati Eba
    Ora: 09/12/2011 16:32
    Testo:
    MILANO (MF-DJ)--Gli analisti di Mediobanca credono che gli istituti
    italiani non hanno che da perdere in confronto con le altre banche europee
    sulla base degli stress test dell''Eba e sostengono che siano, "di nuovo, i
    net loser di tali risultati". "Calcoliamo che la somma di mantenimento
    degli utili, azioni sugli ibridi, parziale validazione dei modelli IRB e
    altri provvedimenti implicherebbero per i prossimi sei mesi comunque uno
    sforzo significativo di riduzione degli Rwa (asset ponderati per il
    rischio, ndr) per venire incontro alle richieste dell''Eba, soprattutto per
    B.Mps", affermano gli esperti. B.Mps +2,3% a 0,2711 euro.
    fp

  10. #20
    Data registrazione
    16-09-2007
    Messaggi
    15,727

    Predefinito

    ma come??? non erano le più virtuose una volta? le meno esposte?

Bookmarks

Bookmarks

Regole di scrittura

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •