orse europee in buon rialzo e future di WallStreet in positivo, ma con rialzi modesti, in attesa dei dati sul settore edilizia negli Stati Uniti: le trimestrale usciti in questa parte centrale della giornata, tra cui quelli di Bank of America , non sembrano in grado di dare direzione ai listini.

Alle 14.30 vengono comunicati i dati sul numero di nuovi cantieri avviati a settembre per la costruzione di abitazioni: gli economisti si aspettano un rialzo a 770.000 da 750.000 di agosto.

L'euro si rafforza nei confronti del dollaro a 1,312 da 1,305 della chiusura di ieri sera e si porta sui massimi dell'ultimo mese, non troppo distante dai livelli di aprile.

Buon recupero dei bond dei paesi periferici. Il rendimento del Bono scende sui minimi degli ultimi sei mesi al 5,47%, lo spread Spagna Germania č in calo di 34 punti base a 387 punti base. Lo spread Italia Germania scende di 17 punti base a 320 punti base.

L'attenzione dei mercati resta rivolta alla Spagna, oggi Madrid ha scampato il declassamento di Moody's. Il Financial Times scrive che la politica europea si sta muovendo in vista del summit di domani: i Paesi leader dell'Unione Europea, in particolare la Germania, sono pronti ad ammorbidire le posizioni in modo da dare alla Spagna la possibilitā di accedere al programma di aiuti senza dover sottostare alle pesanti condizioni previste dal regolamento.

Per chiudere il quadro, č da segnalare che il premier cinese Wen Jibao ha affermato di essere ottimista sul raggiungimento del target di crescita economica del 2012: domani viene diffuso il Pil della Cina nel terzo trimestre, gli economisti si aspettano un rialzo del 7,4%. Pechino conta di chiudere il 2012 con una crescita del Pil del 7,5%.

Titoli che potrebbero mettersi in luce a Wall Street.

Bank of America č in rialzo nel preborsa. La seconda banca degli Stati Uniti per valore degli impieghi ha comunicato di aver chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 340 milioni di dollari, in ribasso del 95% anno su anno a causa di spese legali legate a Merrill Lynch e di revisioni contabili sul valore del portafoglio degli asset. L'utile per azione č zero, gli analisti si aspettavano una trimestrale in perdita.

Bank of New York Mellon , la pių grande banca depositaria del mondo č in rialzo nel preborsa dopo la presentazione dei dati del trimestre. L'utile netto si č attestato a 720 milioni di dollari, pari a 0,61 dollari per azione, da 651 milioni di dollari dello stesso periodo del 2011. Gli analisti censiti da Reuters si aspettavano mediamente 0,54 dollari per azione. A fine settembre gli asset in gestione erano pari a 1400 miliardi di dollari, in rialzo del 13% rispetto allo stesso periodo del 2011.